Online

Corsi Online

Un lavoro completo sull’acting, attraverso l’improvvisazione integrata con il lavoro sul corpo, la voce, la drammaturgia, l’attenzione alle caratteristiche del singolo e l’interazione nel gruppo, sia nella formazione di base, che nei livelli avanzati e negli approfondimenti tematici.
Un lavoro completo sulla scrittura, la conoscenza delle tecniche, l’analisi dei testi, i focus su argomenti specifici, la verifica del lavoro fatto. L’attenzione alle caratteristiche del singolo, sia nella formazione di base che nei livelli avanzati e negli approfondimenti tematici perché ognuno possa trovare la sua “voce”.

Direzione acting:
Fiamma Negri

Info e iscrizioni: 3485433828
fabbricaraccontimemoria@gmail.com

Direzione scrittura:
Giusi Salis

Info e iscrizioni: 3298457073
fabbricaraccontimemoria@gmail.com

CORSI:

I DIALOGHI
IL RACCONTO BREVE
IMPRO e RECITAZIONE – Corso Annuale
DALL’IMPRO ALLA SCRITTURA
IL MONOLOGO
IL PERSONAGGIO
LETTURA AD ALTA VOCE

I DIALOGHI

“Sono le parole dei personaggi a rendere la profonda complessità, l’ironia e il mondo interiore di una storia”
Robert McKee – Dialoghi


La facilità di costruire un dialogo è solo apparente, il rischio di costruire un dialogo inutile è concreto, la scelta del linguaggio è determinante. Quattro incontri per orientarsi in uno degli elementi fondamentali della narrazione.

– COSA:  4 incontri di 2h (1 a settimana)
– COME: lezioni teorico-pratiche, scrittura e revisione del testo
– CHI: Il laboratorio è rivolto a chi ha già esperienza di scrittura
– QUANDO: cadenza mensile da ottobre a giugno
– TEMI AFFRONTATI
– discorso diretto e discorso indiretto
– il conflitto drammatico
– il conflitto comico
– il dialogo interiore

Il numero degli allievi può variare a seconda delle restrizioni Covid

IL RACCONTO BREVE

“Le parole sono tutto quello che abbiamo, perciò è meglio che siano quelle giuste”
Raymond Carver – Il mestiere di scrivere


– COSA: corso trimestrale, 12 incontri
– COME: lezioni teorico-pratiche, scrittura e revisione del testo
– CHI: Il laboratorio è rivolto sia a chi non ha alcuna esperienza di scrittura che a chi vuole approfondire la “forma” racconto.
– QUANDO: 1 incontro a settimana, ottobre-dicembre/gennaio-marzo/ aprile-giugno
– TEMI AFFRONTATI 
– il nucleo del racconto
– il mondo “suggerito”: la descrizione nel racconto
– scrivere per sottrazione
– il personaggio nel racconto
– i dialoghi

Il numero degli allievi può variare a seconda delle restrizioni Covid

SCRITTURA AUTOBIOGRAFICA – Corso Annuale

La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla ” 
Gabriel Garcia Marquez – Vivere per raccontarla

– COSA: corso annuale  di scrittura autobiografica, 30 incontri
– COME
: lezioni teorico-pratiche, esercizi guidati, lettura e revisione dei testi.
– CHI
: Il laboratorio è rivolto a chi vuole approfondire la costruzione di narrazioni a partire dalla propria esperienza personale.
– QUANDO 
 frequenza settimanale da ottobre a giugno
– TEMI AFFRONTATI 
– la scrittura diaristica
– la scrittura autobiografica
– memoria e storia
– l’io narrante
– le forme delle storie
– elementi di costruzione del personaggio
– i dialoghi
– il montaggio
– revisione del testo

Il numero degli allievi può variare a seconda delle restrizioni Covid

#DALL’IMPRO ALLA SCRITTURA

COSA: percorso di improvvisazione che porta alla scrittura di un testo teatrale
TECNICHE: teatro e drammaturgia
CHI:
– on line: Minimo due partecipanti
– in presenza: corso annuale 30 incontri
COME: a partire dalla costruzione del personaggi e dalla loro interazione in un luogo e in una situazione, si sviluppa un testo teatrale attraverso lo studio della struttura drammaturgica
TEMI AFFRONTATI 
– il personaggio, la costruzione, le azioni
– il punto di vista, come cambia una storia a seconda del carattere del personaggio e della sua visione del mondo.
– le pause/i silenzi
– la relazione come motore della storia (emozioni e azioni) 
– elementi di drammaturgia: arco della storia, tempi, ritmi, la svolta

IL MONOLOGO

COSA: la costruzione e interpretazione del monologo
TECNICHE: improvvisazione, acting e drammaturgia
CHI:  due livelli
– BASE: per chi cerca un approccio al teatro attraverso lo studio del monologo di un personaggio
– AVANZATO:  per chi ha già una preparazione di base e vuole  lavorare sulla messa in scena di un proprio testo o approfondire una preparazione specifica
COME: Il testo è quello che leggiamo e quello che non leggiamo, è relazione tra i personaggi, è un prima e un dopo, è la ricerca del punto di vista. Lavoriamo sull’analisi del testo e del sottotesto, su un training vocale e fisico specifici, sulla  costruzione del personaggio, l’arco interpretativo. Nel livello avanzato è possibile lavorare su testi scritti dai partecipanti anche con coaching personalizzato.
ORGANIZZAZIONE
LIVELLO BASE
– corso in presenza 30 incontri
– massimo 10 partecipanti
– modulo workshop intensivo in presenza (#imparalarte) 2 giorni 14 ore 
– coaching personalizzato
LIVELLO AVANZATO
– corso in presenza 15 incontri
– on line: massimo 10 partecipanti 
– modulo workshop intensivo in presenza (#imparalarte) 2 giorni 14 ore
– coaching personalizzato
TEMI AFFRONTATI 
– il personaggio
– l’azione, il movimento,  il gesto emotivo
– il punto di vista, come cambia una storia a seconda del carattere del personaggio e della sua visione del mondo.
– le pause/i silenzi
– la relazione 
– elementi di drammaturgia: arco della storia, tempi, ritmi
– testo e sottotesto
– il punto di concentrazione
– teatro e telecamera

DRAMMATURGIA

– COSA: corso annuale di drammaturgia, 30 incontri
– COME: lezioni teorico-pratiche, lettura e revisione dei testi.
– CHI: Laboratorio avanzato rivolto a chi vuole approfondire gli elementi fondamentali della scrittura teatrale.
Colloquio prima dell’ammissione
– TEMI AFFRONTATI:
– i generi teatrali
– le forme drammaturgiche
° il monologo
° il dialogo
– la costruzione dei personaggi
– il linguaggio dei personaggi
– il punto di vista
– l’arco della storia
– transizioni e montaggio

LETTURA AD ALTA VOCE

COSA: training finalizzato alla lettura ad alta voce
TECNICHE: Teatro, analisi del testo
CHI: il corso è rivolto non solo agli attori ma anche a tutti coloro che nella loro attività debbano comunicare con la voce e il testo: professionisti, insegnanti, operatori sociali, autori, professionisti delle relazioni d’aiuto  e chiunque interessato a questo tipo di modalità comunicativa
ORGANIZZAZIONE
– modulo in presenza  – 12 incontri – massimo 15 partecipanti
– on line – 12 incontri – massimo 8 partecipanti
– coaching personalizzato
COME: Il training finalizzato al reading presuppone comunque la conoscenza e la pratica di tecniche teatrali. Leggere a voce alta vuol dire anche avere consapevolezza delle varie possibilità espressive da utilizzare, vuol dire avere la capacità di dare forza alle parole senza dimenticare il corpo, la voce/respirazione, l’ascolto. E, ovviamente, l’importanza della capacità di strutturare i testi.
TEMI AFFRONTATI 
– La voce: timbro, intensità, l’emozione
– il ritmo del testo
– analisi del testo
– strutturare/adattare un testo alla lettura
– l’ascolto del pubblico
– il respiro, le pause,i silenzi,gli accenti
– le parole come perle

SCRITTURA E NARRAZIONE ORALE – Corso Annuale

“Cantami, o Diva, del pelide Achille l’ira funesta che infiniti addusse lutti agli Achei” 
Omero – Iliade

Raccontare è spontaneo come respirare, lo facciamo ogni giorno con gli amici, i colleghi, in famiglia. Scrivere per il teatro di narrazione significa conoscere le basi della scrittura scenica che tenga conto dello spazio in cui il narratore si muove e del suo corpo, significa saper utilizzare gli elementi che creano empatia fra i protagonisti della storia narrata e il pubblico, interazione fra il narratore e chi ascolta.

– COSA: corso annuale di scrittura per il teatro di narrazione, 30 incontri
– COME: lezioni teorico-pratiche, esercizi guidati, revisione dei testi, lettura e narrazione ad alta voce
– CHI: due livelli
– BASE: il laboratorio è rivolto a chi vuole affrontare la scrittura per il teatro di narrazione
– AVANZATO:  dalla scrittura alla narrazione orale. Per chi ha frequentato il primo livello e per chi ha già una preparazione di base
– ORGANIZZAZIONE: 
LIVELLO BASE
– 30 incontri
– modulo workshop intensivo in presenza (#imparalarte: lettura scenica ) 2 giorni 14 ore
LIVELLO AVANZATO
– 15 incontri 
– modulo workshop intensivo in presenza (#imparalarte: la parola “detta”) 2 giorni 14 ore
– TEMI AFFRONTATI 
LIVELLO BASE
– le forme delle storie
– cronaca, storia e racconto
– il punto di vista
– la scelta del linguaggio
– la descrizione
– la scrittura scenica
LIVELLO AVANZATO
– la storia
– la voce e il corpo
– elementi di improvvisazione
– la costruzione della narrazione

SCRITTURA CREATIVA – Corso Annuale

Se volete diventare scrittori, dovete leggere e scrivere un sacco” 
Stephen King – On Writing

Ogni disciplina ha delle regole, anche la scrittura creativa. La sola immaginazione non è sufficiente. Trenta incontri per conoscere le forme della narrazione, le strutture che sottendono alle storie, la costruzione dei personaggi e le relazioni fra loro, il linguaggio e la costruzione dei dialoghi.

– COSA: corso annuale  di scrittura creativa, 30 incontri
– COME: lezioni teorico-pratiche, esercizi guidati, lettura e revisione dei testi.
– CHI: Il laboratorio è rivolto a tutti,  sia a chi non ha nessuna esperienza, sia a chi vuole approfondire la sua tecnica di scrittura.
– QUANDO frequenza settimanale da ottobre a giugno
– TEMI AFFRONTATI
– dall’idea alla trama
– le forme delle storie
– il narratore
– il punto di vista
– la descrizione
– il personaggio
– l’arco di trasformazione del personaggio
– il principio dell’antagonismo
– le relazioni fra i personaggi
– i dialoghi e i linguaggi dei personaggi
– il “montaggio”
– revisione del testo

STORYTELLING Corso annuale

“Sarebbe impossibile comprendere la storia umana senza storie da raccontare”
Will Storr

Il pensiero narrativo è quella capacità del cervello di riordinare gli eventi e dargli significato. Raccontare, poi, è spontaneo come respirare, lo facciamo ogni giorno con gli amici, i colleghi, in famiglia. Ma a volte restiamo delusi per non essere riusciti a raccontare come volevamo quello che ci sembrava di aver elaborato così chiaramente nei nostri pensieri. Lo storytelling è l’arte di connettere pensiero narrativo e racconto, la soddisfazione di esprimerci come desideriamo e di essere compresi.

– COSA: Gli strumenti a nostra disposizione per il lavoro sul personaggio: corpo, emozioni, relazioni con “l’altro” e “gli altri”, la drammaturgia
– TECNICHE: improvvisazione, acting e drammaturgia
– CHI:  due livelli 
– BASE: non è necessaria esperienza teatrale
– AVANZATO:  per chi ha già frequentato altri workshop o ha avuto altre esperienze
– COME: Il percorso integra le tecniche di improvvisazione teatrale, , il lavoro sul corpo, la scrittura e la struttura della narrazione per studiare il personaggio in relazione con “l’altro” e “gli altri”
– ORGANIZZAZIONE 
– modulo workshop intensivo in presenza (#imparalarte) 2 giorni 14 ore
– massimo 15 partecipanti
– TEMI AFFRONTATI 
– il corpo come spazio emotivo 
– agire prima di pensare
– il gesto emotivo
– il punto di vista
– abitare il corpo
– le pause/i silenzi
– il luogo e l’interazione
– elementi di drammaturgia: arco della storia, tempi, ritmi
– la bibbia del personaggio
– i caratteri
– il punto di concentrazione
– palcoscenico e macchina da presa
– COSA: Gli strumenti a nostra disposizione per il lavoro sul personaggio: corpo, emozioni, relazioni con “l’altro” e “gli altri”, la drammaturgia
– TECNICHE: improvvisazione, acting e drammaturgia
– CHI:  due livelli 
– BASE: non è necessaria esperienza teatrale
– AVANZATO:  per chi ha già frequentato altri workshop o ha avuto altre esperienze
– COME: Il percorso integra le tecniche di improvvisazione teatrale, , il lavoro sul corpo, la scrittura e la struttura della narrazione per studiare il personaggio in relazione con “l’altro” e “gli altri”
– ORGANIZZAZIONE 
– modulo workshop intensivo in presenza (#imparalarte) 2 giorni 14 ore
– massimo 15 partecipanti
– TEMI AFFRONTATI 
– il corpo come spazio emotivo 
– agire prima di pensare
– il gesto emotivo
– il punto di vista
– abitare il corpo
– le pause/i silenzi
– il luogo e l’interazione
– elementi di drammaturgia: arco della storia, tempi, ritmi
– la bibbia del personaggio
– i caratteri
– il punto di concentrazione
– palcoscenico e macchina da presa